(red.)  Il prezzo dell’acciaio sul mercato italiano non ha arrestato la propria tendenza al rialzo, che dura da gennaio 2016, quando si toccò il minimo dopo la crisi del 2009. 

Secondo il SiderIndex (l’indice elaborato ogni settimana da siderweb, che misura proprio le quotazioni medie alla tonnellata dei prodotti in acciaio al carbonio in Italia), dopo la fase di discesa progressiva che durava da inizio 2012, i prezzi dell’acciaio hanno imboccato una curva rialzista, seppur con lievi correzioni anche al ribasso. A gennaio 2018 il SiderIndex ha raggiunto il picco toccato a gennaio 2012 (nell’ordine 431 euro e 434 euro). 

In dettaglio, stando alla rilevazione dei prezzi dell’Ufficio Studi siderweb, che ogni settimana consulta un panel di operatori nazionali, da gennaio 2016 a gennaio 2018 la quotazione dei coils a caldo sul mercato italiano è cresciuta dell’85,9%. Nel medesimo intervallo temporale, i prezzi del tondo per cemento armato e del rottame (considerando una media delle quotazioni delle qualità principali vendute sul mercato nazionale: 01-E3, 33-E40, 41-E5M, 50-E8) sono saliti rispettivamente del 53,7% e del 75,8%.

Comments

comments