(red.) Torneo di golf che metteva in palio un premio da 42 mila dollari e che si sarebbe dovuto svolgere dall’11 al 17 febbraio in uno tra gli impianti sportivi più prestigiosi al mondo come a Ras Al Khaimah, negli Emirati Arabi. Già, si sarebbe dovuta svolgere, perché infatti la “Falcon Cup” è stata annullata e comunicata agli iscritti la cancellazione solo il 5 febbraio, nemmeno una settimana prima della partenza. Tra quelli che avrebbero dovuto partecipare c’erano circa 80 bresciani che avevano versato dai 2 mila ai 4 mila euro ciascuno. La quota prevedeva la partenza in aereo, l’alloggio in un hotel e la presenza al torneo di golf. Della vicenda ne parla il Giornale di Brescia.

Molti di quelli che avrebbero partecipato avevano già pagato la loro quota a novembre, ma si è capito che qualcosa non andava nel momento in cui qualcuno che voleva cambiare il tipo di classe di volo si è sentito dire che non c’era nulla di prenotato. E a questo si aggiunge il fatto che gli organizzatori della competizione non risultano reperibili. Il risultato è che la Falcon Events LLC, società a capo della manifestazione e con sede negli Emirati, ha incassato tutte le quote, mentre i partecipanti non sanno se riusciranno a farsi rimborsare. E sembra che anche un bresciano operativo nello staff sia stato a sua volta truffato.

In ogni caso, sulla situazione stanno indagando le forze dell’ordine e la procura di Brescia ai quali è stato segnalato cosa è successo. Ai partecipanti era stato comunicato anche il numero di alcune presunte assistenti che avrebbero dovuto accompagnarli sul volo a Dubai, prima che arrivasse una mail della Falcon ad avvisare che la manifestazione era stata annullata “per ritardi nella raccolta fondi di sponsorizzazione” si legge nel contenuto. La sensazione generale, quindi, è di essere stati vittime di una truffa. Tra l’altro, a novembre i membri della Falcon Events erano stati in Regione Lombardia per presentare un progetto da lanciare con cui portare le auto storiche negli Emirati e le cui iscrizioni sarebbero dovute partire a fine febbraio. Ma ovviamente non se ne farà nulla.

Comments

comments

1 COMMENTO