di Sandra Perini
La vitamina D è una vitamina liposolubile e può essere acquisita sia con l’ingestione che con l’esposizione alla luce solare. La vitamina D3, conosciuta col nome di colecalciferolo, è la forma naturale, e la troviamo nell’olio di fegato di pesce.
Essa si comporta come un ormone, e talvolta viene considerata tale, perché predilige organi come i reni e l’intestino. La troviamo anche nel cervello, nel pancreas, nella pelle, nelle ossa, nell’apparato riproduttivo. E’ spesso oggetto di ricerche scientifiche e da queste emerge che:

1) La vitamina D fa parte di quel gruppo di sostanze nutritive che sostengono la crescita e la salute delle ossa. La sua funzione è soprattutto quella di promuovere la mineralizzazione delle ossa.
2) è un vaccino antinfluenzale naturale capace di rinforzare le difese contro virus, batteri e funghi e soprattutto è fondamentale per le persone che hanno spesso raffreddori e sintomi influenzali.
3) ha un ruolo cardine nella prevenzione delle malattie cronico-degenerative e autoimmuni, come la fibromialgia, sclerosi multipla, diabete, lupus, malattie dermatologiche in generale e, non per ultimo, una protezione fondamentale contro il tumore.
I sintomi derivati da una carenza di vitamina d sono dolori alle ossa, dermatiti, disturbi metabolici, allergie, reumatismi, artrosi e osteoporosi e inoltre la tendenza ai sintomi influenzali recidivanti. La carenza inoltre è correlata al maggior rischio di contrarre le malattie autoimmuni e il tumore soprattutto al colon, al seno e alla prostata.
Importante tenere monitorato il livello di vitamina D con un semplice prelievo del sangue. Consultare il medico prima di iniziare una sua integrazione. 

Sandra Perini, naturopata, aromaterapeuta e psicoterapeuta, lavora a Brescia. Visita il suo sito e segui le sue conferenze. 

La Naturopatia è un insieme di discipline olistiche complementari che si occupano dello stato di salute della persona attraverso una valutazione energetica e funzionale. Essa attiva la forza di autoguarigione insita nella persona e la sua capacità di autoregolazione utilizzando metodiche e rimedi naturali. Opera nell’ambito della prevenzione attraverso la disintossicazione a livello fisico ed emotivo, mentale ed energetico. Non si sostituisce ad un parere medico, anzi, in molti casi, il Naturopata collabora con il medico promuovendo anche il percorso di consapevolezza della persona. 

Ecco altri approfonddimenti da leggere

Omega 3: Acidi grassi necessari per l’organismo

Un Natale speciale con un mix di oli essenziali

Zenzero: le sei proprietà ‘magiche’ della radice 

Ipertensione? La lavanda ti può dare una mano

Melograno: frutto di stagione con bonus vitaminico

Smog e Pm10: tre ingredienti per difendersi

Aromaterapia contro i malanni dell’autunno

Comments

comments