(red.) Un maniaco sessuale seriale che si aggira in via Leopardi, a Brescia, colpendo sempre la stessa famiglia? Ne è convinto un medico che, come dà notizia il Giornale di Brescia citando fonti investigative, ha denunciato l’ennesimo caso ai carabinieri e alla procura. Il professionista, sposato e padre di due due ragazze di 20 e 27 anni e di un maschio di 30, ha rivelato alle forze dell’ordine di aver trovato la propria auto aperta. In più, sui sedili e sul volante l’autore dell’episodio aveva sparso del liquido seminale.

L’ultimo episodio in ordine di tempo si è verificato sabato 3 febbraio, ma anche un altro residente della zona sarebbe stato colpito nelle ore precedenti a venerdì 9. Per quanto riguarda il medico, quello andato in scena ai primi del mese sarebbe stato il quarto episodio, anche questo denunciato. Le prime segnalazioni si riferiscono a novembre e due a gennaio.

Nel mirino nello stesso modo sono finite le auto dei componenti della famiglia e la sensazione è che l’autore o più persone abbiano clonato la chiave, vista l’apertura con il telecomando. Il medico, che dice di non aver mai subito intimidazioni o minacce e nemmeno ai figli, si dice preoccupato tanto da voler installare delle telecamere per evitare altri episodi del genere.

Comments

comments

1 COMMENTO