(red.) Tre anni. E’ la condanna nel processo di primo grado pronunciata giovedì mattina 8 febbraio dal giudice del tribunale di Brescia nei confronti dell’ex sindaco di Montichiari Elena Zanola. L’ex primo cittadino ha ricevuto la sentenza per le accuse di falso e abuso d’ufficio. Si fa riferimento alla vicenda della Gedit, l’azienda che gestisce nel paese monteclarense un impianto di trattamento dei rifiuti.

Secondo le accuse, la Zanola al tempo in cui era primo cittadino avrebbe pressato l’impresa a sottoscrivere una convenzione compensativa a favore del territorio (a fronte del trattamento dei rifiuti) ritenuta troppo onerosa. Aveva coinvolto anche i cittadini e la Polizia locale nell’attribuire alla Gedit le responsabilità per gli odori. Per questo quadro giudiziario, l’ex sindaca venne arrestata nel settembre del 2013 e poi sottoposta ai domiciliari.

Comments

comments