Quanto avvenuto lo scorso 3 febbraio a Macerata è di sconcertante gravità. Una violenza inaudita, ingiustificabile e alimentata dall’irresponsabilità di chi commenta fatti di cronaca incitando all’odio razziale.

Assistiamo all’allarmante risorgere di movimenti che si ispirano dichiaratamente al fascismo. L’abbiamo visto nelle provocazioni avvenute nei mesi scorsi a Como e lo vediamo adesso nei terribili fatti di Macerata.
Di fronte a tutto questo è necessaria una risposta e una protesta civile per il clima intollerabile che si è creato nel Paese.

Non è accettabile mettere sullo stesso piano le manifestazioni antifasciste e le marce squadriste e razziste. Gli spazi di partecipazione democratica contro l’odio e la violenza non possono essere mai trattati come un problema di ordine pubblico. È necessaria una forte risposta democratica e pacifica alla violenza fascista e razzista sempre più dilagante.

Pertanto nella giornata di sabato 10 febbraio la Cgil ha organizzato presìdi e iniziative in tutti i territori per dire ‘Mai più fascismi, mai più razzismi’. La Cgil di Brescia aderisce quindi alla manifestazione che avrà luogo in città sabato 10 febbraio, facendo appello alle iscritte e agli iscritti per un’ampia partecipazione. L’appuntamento è per le ore 14.30 in Piazza del mercato. 

Camera del Lavoro di Brescia

Comments

comments