(red.) La bassa bresciana torna protagonista, suo malgrado, di due episodi che scuotono l’ambiente. In un caso si tratta di smaltimento abusivo di reflui, tanto da portare a due denunce, mentre nell’altro per un incidente che ha provocato disagi. A proposito della prima situazione, a Carpenedolo, il titolare di un allevamento di suini è stato sorpreso dai carabinieri nella località Taglie mentre, con il trattore, stava spargendo dei liquami nel campo. Pratica vietata in questo periodo dalla Regione Lombardia. Dopo i controlli del caso, lo stesso allevatore e il proprietario del terreno hanno incassato la denuncia.

Il secondo episodio, invece, ha colpito Montichiari mercoledì pomeriggio 7 febbraio lungo la Goitese. Per circa un chilometro la carreggiata è stata invasa da una scia di escrementi di polli trasportati da un camionista che non si era accorto del guasto al carico che stava muovendo. Nella zona di Novagli e provenendo da Castiglione delle Stiviere ha perso il concime.

Subito sono stati attivati i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Desenzano che hanno sanzionato l’autotrasportatore diretto verso un’azienda della Bassa bresciana e dopo aver iniziato il viaggio a Verona con fermata in provincia di Mantova. Il pessimo odore dagli escrementi ha raggiunto anche chilometri di distanza, disponendo la chiusura della provinciale per circa un’ora e consentire la pulizia della carreggiata. Per fortuna non si sono verificati incidenti.

Comments

comments