(red.) Due donne rumene di 37 anni, entrambe residenti nel bresciano, sono state arrestate a Goito, in provincia di Mantova, per rapina impropria in concorso. Le due stavano visitando il centro storico del paese virgiliano, ma con intenti tutt’altro che turistici. Infatti, si sono introdotte in un negozio di abbigliamento fingendosi delle clienti e hanno iniziato a rimuovere i sistemi antitaccheggio dai capi che avrebbero voluto prendere, ma senza pagare.

Peccato per loro che l’azione sospetta sia stata notata dal titolare che ha tentato di bloccarle, restando coinvolto in una lite e ferito. E’ comunque riuscito a chiedere l’intervento immediato dei carabinieri che hanno avuto tutte le informazioni sul profilo delle due donne, poi intraviste e fermate non lontano dal negozio. Avevano con loro 300 euro di merce depredata, poi restituita all’attività commerciale. Le due rumene sono, invece, finite in manette e condotte nel carcere di Mantova a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Comments

comments

1 COMMENTO

  1. A mò con le “rumene”. Sono Zingare!
    Mi stupisco come la comunità rumena, fatta da persone oneste, non si ribelli a questa farsa nel non voler chiamare le cose con il proprio nome, e di conseguenza venire associati a questa feccia umana fatta da parassiti per i quali si dovrebbero prendere le relative contromisure.