(red.) Esordio nella Pool A per la Centrale McDonald’s Brescia, che nel girone delle migliori squadre di serie A2, ospita per la prima giornata di andata, una delle formazioni costruite ed attrezzate per il salto di categoria. Santa Croce, resta spiazzata dalla qualità e dalla determinazione di Brescia, che ad eccezione di qualche errore di troppo in battuta, gioca una grandissima gara legittimando il secco 2-0 finale.

La formazione guidata da Roberto Zambonardi scende in campo al gran completo con Tiberti al palleggio incrociato a Bellei, Cisolla e Mazzon in banda, Esposito e Codarin centrali, Fusco libero. Santa Croce risponde con Acquarone al palleggio incrociato a Pereira Da Silva sulla diagonale principale, Benaglia ed Elia i centrali, Hage e Zonca in banda con Taliani libero. Zonca e Wagner mettono subito il turbo per Santa croce (3-1), ma la Centrale McDonald’s sul servizio di Bellei recupera sul 3 -3. Questi i titoli di apertura di un set che preannuncia un match tutt’altro che scontato. Brescia scatta sul più 2 ma il servizio di Hage rimette tutto a posto (7 pari), Il match è spettacolare e combattuto con continui capovolgimenti di fronte, anche se i padroni i casa regalano troppo sul servizio. Una palla contesa assegnata ai biancoblu di casa, lancia la squadra di Zambonardi sul vantaggio di 2 punti (15-13). Santa Croce prova a riprendere il set, ma sul 20-19, i tucani allungano (23-19), facendo tesoro di alcuni errori gratuiti degli ospiti in battuta ed in attacco. Coach Totire sostituisce Acquarone con Ciulli, ma il cambo di palleggiatore non sortisce effetto: il primo set è firmato Centrale McDonalds’ (25-20).

Secondo set con Brescia ancora protagonista che avanza sul 5-2. Cisolla e compagni, pur concedendo sempre troppo in battuta, appaiono più quadrati e determinati degli avversari, che tuttavia dopo un avvio disorientato, recuperano sul 7 pari. I tucani giocano una grande gara prendendo il largo sul più 4 (17-13), Tiberti mette fuori causa la difesa avversaria, favorendo gli attacchi dei compagni, Brescia scappa sul 20-16, mentre Totire (Santa Croce) chiama il timeout. Sul servizio di Sorlini è ancora Brescia 21-16, Gli ospiti tentano in extremis di riprendere il set (22-24), ma Bellei sigilla a favore di Brescia, anche la seconda frazione (25-22). La terza frazione parte più in equilibrio, con i toscani che sul 6 pari, ottengono un break e si portano a condurre con 2 punti di vantaggio. La Centrale recupera sul 12-12, ma ancora Hage , al servizio, spinge i suoi, che entrano in netto ritardo in partita. Due muri lanciano la squadra pisana sul 17-13, vantaggio gestito dagli ospiti , ma sul finale subiscono il ritorno della squadra di Zambonardi che ha il grande merito di crederci fino alla fine e ribaltare la situazione a proprio favore da 18-22 a 24-22. Per il Sanfilippo , ormai in tripudio, solo il tempo di assistere al punto decisivo (25-23) , che regala una splendida vittoria alla Centrale McDonald’s.

Comments

comments