(red.) Nel tardo pomeriggio di venerdì 2 febbraio, intorno alle 18,30, quando mancava circa mezzora alla chiusura giornaliera, la farmacia Don Bosco di via Zara, nel centro storico di Brescia, è finita nel mirino di un bandito. Ne dà notizia il Giornale di Brescia. Un uomo, irriconoscibile dal volto coperto, ha fatto irruzione nel negozio raggiungendo subito la cassa con obiettivi tutt’altro che positivi. La titolare per farlo demordere gli ha lanciato qualcosa, ma è stata poi spinta a terra.

A quel punto il malvivente era libero di sradicare la cassa, ma le urla dell’esercente hanno attirato l’attenzione di un parente che operava nel retro e si è precipitato tra gli scaffali. Qui ha usato uno spray al peperoncino per allontanare il bandito che già aveva perso diverse banconote della cassa in terra e quindi ha lasciato tutto all’esterno guadagnando la fuga.

Dalla farmacia è partito l’allarme alla Polizia che ha raggiunto il posto e avviato le indagini per identificare il ladro. Alcuni elementi potrebbero arrivare dalle immagini riprese dalle telecamere interne e che hanno mostrato l’intera scena. Il negozio era già stato preda dei ladri un paio di volte negli anni precedenti.

Comments

comments