(red.) Cinque prestigiosi hotel a Limone, due villaggi albergo a Toscolano Maderno, Villa Paradiso Suite a Moniga, residence a Tremosine e Limone e campeggi ancora a Toscolano, Moniga e Limone. Tutti aperti da Filippo Horstmann, 81 anni, che venerdì 2 febbraio è deceduto all’ospedale Civile di Brescia dove era ricoverato per svolgere una serie di controlli ed esami. Tutto l’alto Garda bresciano, ma anche il resto del Benaco, piange la morte dell’imprenditore che, partendo da zero, ha fondato un impero nel settore degli alberghi e delle strutture ricettive.

Nato a Limone del Garda, aveva iniziato le prime attività negli anni ’50, per poi avviare la rete di alberghi, partendo con il favorire la presenza del turismo tedesco sul Garda. Tra i vari successi, anche l’apertura di una maxi struttura ricettiva in Croazia agli inizi del Duemila. In più, Horstmann era stato presidente degli albergatori a Limone e durante la benefica “Children Wind Cup” di vela ospitava le famiglie nei suoi alberghi. Lascia la moglie e diversi nipoti. L’ultimo saluto per lui sarà domenica 4 febbraio alle 16 nella chiesa di San Benedetto a Limone.

Comments

comments