(red.) L’appuntamento è per sabato 24 febbraio quando i Ring Musicali offriranno la possibilità di alternarsi sul prestigioso palco brenese alle nuove leve della musica delle province di Brescia e di Bergamo. E due novità le abbiamo già raccontate: rispetto alle passate edizioni si passa da due a una serata di spettacolo e i gruppi selezionati, a questo giro, vengono anche dalla provincia di Bergamo.

Ma la novità più grande è sicuramente la presenza di Charlie Cinelli, amatissimo cantautore bresciano, che avrà per l’occasione un doppio ruolo: quello del musicista per cui tutti lo conosciamo e apprezziamo – l’artista si esibirà infatti nel corso della serata con un set acustico chitarra e voce; e quello di giurato.

Cinelli, infatti, andrà ad ingrossare le fila della giuria di qualità dei Ring, formata da autorevoli esperti di musica. Alle riconferme di Laura “Lalla” Domeneghini (cantautrice camuna), Enrico Danesi (giornalista) e Davide Vedovelli (direttore artistico della rassegna Musica da Bere) si aggiungono due new entry: il cantautore Charlie Cinelli, per l’appunto, e il giornalista Stefano Malosso. A presiedere la giuria, senza diritto di voto, il direttore artistico del Teatro delle Ali Vittorio Pedrali.

E visto che “squadra vincente non si cambia” (nel nostro caso, al massimo, si amplia) è riconfermata anche per quest’anno alla conduzione dei Ring Musicali la presentatrice e giornalista Costanza Zanardini, ormai a tutti gli effetti “madrina” della nostra manifestazione per giovani band.

Ma chi sono i gruppi emergenti e i giovani artisti che sabato 24 febbraio si daranno filo da torcere a suon di melodie e brani originali sul palco del Teatro delle Ali? Ve li presentiamo: Animodiriso, duo folk chitarra e fisarmonica, un uomo e una donna (da Vaprio d’Adda, BG); Diego Drama, crew rap dagli echi cantautorali già vincitrice di una menzione speciale nella scorsa edizione dei Ring (da Paisco Loveno, BS); Di Noi Stessi E Altri Mondi, quartetto di rock alternativo molto intimista e ovattato (da Sarezzo, BS); Galateo Animale, sette elementi e abili polistrumentisti per un rock spinto, dalle atmosfere cupe (da Palazzolo sull’Oglio, BS); e infine, ma solo per motivi alfabetici, Žižkov, creatori di tappeti sonori e atmosfere da film dall’indole intimista e introspettiva (da Carpenedolo, BS).

Comments

comments