(red.) Un controllo fortunato, durante un posto di blocco, ha permesso ai carabinieri di assicurare alla giustizia un malvivente. E’ successo in Friuli Venezia-Giulia, sulla statale 14, quando i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia veneziana di Portogruaro hanno fermato e fatto accostare una vettura. Alla guida c’era un 45enne croato, residente a Iseo, nel bresciano, diretto verso Pordenone. Quando le forze dell’ordine gli hanno chiesto i documenti, hanno verificato di trovarsi davanti a un criminale.

Dal 2012, infatti, l’uomo era destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per diversi furti aggravati e spaccio di sostanze stupefacenti. Conduceva queste operazioni dal 2009 nel bresciano con altre tredici persone, tutte componenti di una banda dedita a furti con sfondamento delle vetrine dei negozi e dei veicoli. Tanto che in quel periodo anche la Guardia di Finanza della nostra provincia aveva indagato su di lui. Al 45enne è stata notificata l’ordinanza e condotto nel carcere di Pordenone.

Comments

comments

1 COMMENTO

  1. il croato che no ti aspetti!!
    Speriamo non lo rimandino in Croazia una volta scontata la pena in carcere (sempre che ci finisca in carcere!). Uno col suo curriculim è una “risorsa” preziosa per l’Italia e gli italiani.