(red.) Nella tarda mattina di martedì 30 gennaio un operaio di 45 anni originario di Salò è stato arrestato a Chiari, nel bresciano, perché aveva comprato della verdura usando una banconota falsa da 50 euro. E’ successo tutto in pochi istanti: il furbo cliente ha raggiunto uno degli stand dei venditori ambulanti durante il mercato rionale e ha chiesto prodotti per 5 euro. Al momento del pagamento ha presentato la banconota, ritirato il sacchetto e il resto di 45 euro e si è dileguato tra le vie del centro storico. Ma il venditore dopo pochi minuti si è accorto che c’era qualcosa che non andava in quei 50 euro appena ricevuti, quindi ha iniziato a inseguire il malvivente e nel frattempo ha allertato anche i carabinieri al 112.

La corsa è arrivata alla conclusione quando il 45enne è giunto fino in un vicolo cieco e qui è stato preso dai militari. Durante la perquisizione, addosso all’uomo sono state trovate altre due banconote false da 50 euro, mentre nella sua casa non c’era nulla di sospetto. Per l’uomo sono scattate le manette e la convalida del fermo con l’accusa anche di spendita di banconote false. I carabinieri hanno poi voluto indagare su qualche complice, in particolare chi potrebbe aver rifornito il salodiano dei soldi contraffatti. Quindi sono arrivati a un bresciano di 37 anni, pregiudicato e rintracciato alla stazione ferroviaria del paese. Per lui è arrivata una denuncia.

Comments

comments