Foto di archivio

(red.) Nelle ore precedenti a mercoledì 31 gennaio gli agenti della Polizia locale di Brescia hanno sequestrato 5,3 chili di eroina che doveva essere distribuita tra i clienti del bresciano. L’ingente quantità di sostanza stupefacente è stata trovata nel cestello della lavatrice di una casa di un 27enne italiano al quartiere Primo Maggio, in città.

In realtà, il giovane era stato delegato solo a fare da “magazzino” a un coetaneo tunisino che aveva già scontato una pena in carcere proprio per spaccio e nell’ambito di un’indagine dopo i controlli antidroga. Il 27enne e il nordafricano, dopo gli arresti, sono stati condotti nel carcere di Canton Mombello.

Comments

comments