(red.) Nei giorni precedenti a venerdì 26 gennaio i carabinieri bresciani della stazione di Darfo Boario Terme hanno denunciato una 17enne per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. A destare sorpresa è il fatto che sia stata proprio una ragazza a vendere droga, soprattutto hashish e marijuana, tra gli studenti all’uscita da una scuola superiore del paese. L’indagine dei militari era partita alcuni mesi prima, quando avevano ricevuto le segnalazioni di casi di spaccio all’esterno dell’istituto.

Oppure, beccando gli stessi ragazzi mentre fumavano spinelli fuori dalle aule o nel percorso verso la vicina fermata degli autobus. Gli studenti, interrogati, hanno fatto capire alle forze dell’ordine che a capo dello spaccio c’era la 17enne di origine indiana ma residente in provincia di Bergamo. La conferma è arrivata quando gli stessi carabinieri l’hanno sorpresa mentre cedeva le dosi. Hanno quindi allertato i genitori della minorenne, poi segnalata al tribunale dei Minori di Brescia che ha deciso di affidarla a una comunità di recupero.

Comments

comments