(red.) Nelle ore precedenti a giovedì 25 gennaio un uomo di 57 anni è stato arrestato dai carabinieri bresciani della stazione di Gambara per l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. A farlo finire in manette, in qualche modo e loro malgrado, sono stati gli stessi clienti provenienti da tutta la Bassa e che nel weekend raggiungevano lo spacciatore per avere della cocaina. I militari sono partiti da una particolare traccia: qualcuno degli acquirenti aveva postato sui social network con altri interlocutori il fatto che il 57enne avesse della cocaina di ottima qualità.

Subito dopo, i carabinieri hanno verificato le posizioni, anche sul web, rintracciando l’uomo risultato essere un artigiano italiano e nato in Costa Azzurra, in Francia. Certi di andare a colpo di sicuro, i militari lo hanno pedinato più volte fino a quando lo hanno beccato al momento in cui stava vendendo della droga fuori da un bar. Durante la perquisizione, gli hanno trovato e sequestrato 16 grammi di cocaina, 660 euro in contanti ritenuti provento dell’attività di spaccio e un bilancino di precisione. Oltre alle manette, per il pusher è stato convalidato l’arresto, ma scarcerato aspettando il processo.

Comments

comments