(red.) Uno sciroppo per tre giorni ai bambini delle quattro sezioni e una pastiglia al personale. Consiste in questo la profilassi disposta dall’Agenzia di Tutela della Salute di Brescia dopo la scoperta di un bambino di 3 anni affetto da meningite e ricoverato all’ospedale Civile cittadino. Nessun trattamento, invece, si è reso necessario per i parenti degli stessi piccoli che frequentano l’asilo di Ghedi, nel bresciano.

Sono 150 le persone, tra gli studenti e i dipendenti, ad essere stati sottoposti al trattamento e che stanno compiendo. In ogni caso dall’istituto fanno sapere che domenica 14 gennaio tutta la sede è stata pulita e disinfettata e quindi non ci sono pericoli di contagio. Tanto che la scuola materna lunedì 15 ha riaperto regolarmente per la ripresa della settimana scolastica.

Comments

comments