(red.) Venerdì 5 gennaio a Brescia, come nella maggior parte d’Italia, è iniziata la stagione dei saldi invernali, ma è facile immaginare che il vero e proprio assalto sarà tra sabato 6 e domenica 7, con il weekend dell’Epifania e ultimo scampolo delle feste di Natale. In ogni caso, già nella giornata di venerdì sono state affollate le vie dello shopping a Brescia città, così come nei centri commerciali della provincia. In realtà, nel centro storico, aldilà del fiume di gente che si è visto muoversi tra le vie, sono sembrati pochi quelli con i sacchetti in mano, segno che all’ombra della Loggia i saldi sono partiti in sordina.

Il motivo sembra anche dovuto al fatto che qualche negoziante ha deciso di anticipare gli sconti di alcuni giorni. E in effetti, dal 15 dicembre la Polizia locale di Brescia ha sanzionato dieci punti vendita proprio per questo motivo. Per diverso tempo prima dell’inizio ufficiale delle promozioni, hanno mandato mail e messaggi ai clienti per la loro iniziativa di partire per primi con gli sconti. Così in via Milano, in via X Giornate e soprattutto al Freccia Rossa qualche negoziante dovrà pagare una multa. A pesare anche la troppa concorrenza tra la merce dei negozi e agli occhi dei clienti.

Vero e proprio boom nei centri commerciali, su tutti Elnòs Shopping di Roncadelle e l’Outlet Franciacorta di Rodengo Saiano. In quest’ultimo sono arrivati persino da tutta la Lombardia per la campagna dei saldi. Le associazioni di categoria, a partire dalla Confesercenti, si dicono ottimiste e attendono risultati positivi. Ma più di qualcuno sottolinea come sarebbe meglio anticipare la campagna di promozione al periodo di Natale per avere sconti nel momento in cui si fanno anche i regali. Tuttavia, si è solo all’inizio per valutare come andrà questa stagione di sconti nel bresciano.

Comments

comments