(red.) “Abbiamo stanziato quasi otto milioni di euro per tre importanti interventi da realizzare, nell’ambito del servizio idrico integrato delle acque bresciane, nei comuni di Rovato e San Paolo”. Lo annuncia l’assessore regionale all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile, Claudia Terzi, a seguito della firma del decreto che approva lo stanziamento dei fondi all’Ufficio d’ambito (ATO) di Brescia.

“Grazie alle variazioni al Bilancio approvate nella Giunta di ieri – sottolinea Claudia Terzi – abbiamo recuperato ben 7.793.000 euro che possiamo destinare a tre importanti interventi. In particolare, nel comune di Rovato sono previsti il collettamento dei terminali fognari e l’estensione della rete fognaria nelle zone non servite. A San Paolo, invece, i fondi verranno impiegati per il nuovo depuratore”.

“Grazie al contributo stanziato – conclude l’assessore regionale – riusciremo a completare, migliorare e portare a termine tutte quelle azioni finalizzate all’adeguamento dei servizi di fognatura, collettamento e depurazione non conformi alla direttiva Ue sul trattamento delle acque reflue urbane. Una risposta concreta al territorio che ci permetterà, da un lato di affrontare i bisogni dei nostri cittadini e dall’altro, ottemperare alla procedura d’infrazione europea per il mancato rispetto degli obblighi comunitari in materia di trattamento delle acque”.

Soddisfazione è stata espressa anche dalla collega di Giunta, Simona Bordonali (Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione). “Regione Lombardia – ha detto – dimostra ancora una volta di voler intervenire in maniera concreta in difesa del territorio bresciano. Queste risorse serviranno a realizzare opere importanti, fortemente attese dalla popolazione e che miglioreranno la qualità della vita delle persone. Ringrazio l’assessore Terzi per il consueto lavoro e per i risultati ottenuti”.

Comments

comments