(red.) E’ stata una pessima serata quella di giovedì 21 dicembre per un commerciante cinese 41enne e titolare di alcuni negozi a Brescia città, di quelli che, tipico degli orientali in Italia, vendono ogni tipo di prodotto. L’uomo, intorno alle 23, aveva appena fatto il tour tra le sue attività commerciali per incassare i guadagni della giornata, in tutto circa 10 mila euro. Ma non sapeva e nemmeno immaginava di essere pedinato da qualcuno. Tanto che in via Bocchi, vicino al Villaggio Ferrari, è stato bloccato da più persone, picchiato e rapinato.

Poi la banda è fuggita facendo perdere le proprie tracce e con le tasche piene. La vittima è rimasta a terra e riportando alcune ferite. E’ stato un testimone, che aveva assistito all’aggressione, a muoversi per primo e chiedendo al 41enne delle sue condizioni. Poi ha allertato il 112 facendo intervenire sul posto un’ambulanza, oltre ad alcune Volanti della Polizia di Stato.

Lo sfortunato commerciante è stato trasferito alla Poliambulanza di Brescia dove si è fatto medicare le ferite e poi subito dimesso. Nel frattempo le forze dell’ordine stanno indagando su chi possa aver compiuto quella violenza con rapina. Il testimone ha rivelato di aver visto l’aggressione, ma di non poter riconoscere i malviventi, anche a causa del buio. Di certo, il gruppo criminale sapeva che a quell’ora il cinese stesse incassando il denaro dalle sue attività.

Comments

comments