(red.) E’ normale che qualche amministratore o politico non possa piacere a tutti. Ma volerlo dimostrare con un raid vandalico e con tanto di tag sui muri è un’altra cosa. E’ quanto successo nelle sere precedenti a sabato 23 dicembre a Raffa di Puegnago del Garda, nel bresciano, dove sono comparse due scritte con “politici esercito di ladri e corrotti” e insulti a un altro partito. Entrambe vergate con una bomboletta spray di colore nero sulle pareti esterne del cimitero della frazione.

I primi a segnalare l’episodio sono stati i frequentatori del campo santo che hanno dato notizia al Comune per ripulire i tag. Dall’amministrazione fanno sapere che non si tratta della prima volta di un episodio del genere, ma era già accaduto tra ottobre e novembre. E la sensazione è che sia una sola persona, forse la stessa dei due raid. Ma sarà difficile identificare l’autore, visto che la zona è sprovvista di telecamere. All’interno del cimitero, invece, non è stato segnalato alcun danno.

Comments

comments