Foto da Bresciaoggi

(red.) In una notte precedente a sabato 23 dicembre alcuni vandali sono entrati in azione a Borgosatollo, nel bresciano, contro quello che i cittadini definiscono “ecomostro”. Si tratta, come scrive Bresciaoggi, di un cubo di cemento e senza finestre – almeno è così attualmente – destinato a diventare un nuovo punto vendita di bevande e acqua da parte di un’azienda dei fratelli Gatta. L’edificio, che ha un forte impatto negativo dal punto di vista estetico, si trova in un campo tra le vie Caduti del Lavoro e Aldo Moro.

Una struttura che non piace per nulla ai residenti e qualcuno ha voluto dimostrarlo recandosi sul posto con tanto di bomboletta spray e scrivendo tag e insulti sulle pareti. Il gesto è stato condannato dall’amministrazione comunale, mentre gli agenti della Polizia locale stanno visionando le immagini delle telecamere di sorveglianza sul posto per identificare gli autori del raid vandalico.

L’azienda titolare del punto vendita in costruzione è molto conosciuta in paese, già operante dagli anni ’70. La sede era sempre rimasta in via Marconi, all’interno del centro storico, ma l’impresa aveva ottenuto di poter essere decentrata in un luogo più ampio.

Comments

comments