(red.) Vere e proprie bande di ragazzini, ma anche singoli, che creano scompiglio intorno all’autostazione di Salò e lungo la pista ciclabile di Roé Volciano, entrambi nel bresciano. Proprio il capolinea gardesano degli autobus era già finito nel mirino e osservato speciale dopo che i commercianti della zona avevano lamentato la presenza di episodi e scenari di micro criminalità. Così i carabinieri sono entrati in azione fermando diversi ragazzi.

In un caso, i militari di Salò hanno denunciato un minorenne che a novembre aveva depredato 10 euro a un coetaneo. Altri quattro minori, invece, sono finiti nei guai per opera dei militari di Sabbio Chiese dopo aver strappato, in ottobre, la catenina dal collo di un altro ragazzo a bordo dell’autobus Salò-Vestone e per averlo circondato. I quattro erano riusciti a scappare alla fermata Tormini e ora hanno incassato una denuncia.

Stesso episodio, ma con soli due contendenti, si era verificato in via Gardesana, lungo la ciclabile a Roé Volciano, dove un minorenne aveva anche colpito a pugni la sua vittima. Alla stazione degli autobus, tornando a Salò, è stato deferito anche un 24enne dopo una lite con un commerciante di largo Dante Alighieri e averlo ferito con un piccolo coltello. Infine, nei guai un minorenne beccato a spacciare hashish nella stessa zona dell’autostazione. Perquisito, aveva addosso altri 54 grammi.

Comments

comments