(red.) Il centro sportivo del Roncadelle Calcio, in via Di Vittorio, nel bresciano, è stato di nuovo preso di mira dai ladri. E’ successo nella notte tra mercoledì 20 e giovedì 21 dicembre. Tra l’altro, proprio nei giorni precedenti erano state installate nuove porte blindate e telecamere di videosorveglianza, ma non servite per evitare il terzo colpo alla struttura nell’arco di pochi mesi. I malviventi, probabilmente gli stessi degli altri raid passati, hanno forato una recinzione esterna al confine tra un campo e il vicino parco e poi si sono fatti strada all’interno.

Hanno danneggiato due delle telecamere appena montate, poi sono entrati nelle stanze attraverso le porte normali comunicanti con quelle blindate. Da qui hanno portato via materiali di ogni genere, tra quelli sanitari, per la manutenzione e le divise usate dai bambini. Portato via il bottino, per un valore di circa 5 mila euro, si sono dileguati facendo perdere le proprie tracce.

Come era successo nei casi precedenti, sono stati i gestori giovedì a verificare di nuovo il furto al momento della ripresa della giornata di attività sportiva. E la sensazione della società è che non si tratti di qualcuno che voglia colpire per portare via denaro o oggetti di valore, ma per danneggiare l’immagine e l’attività del sodalizio sportivo.

Comments

comments

1 COMMENTO

  1. I parassiti sono soliti ritornare dove “si sono trovati bene”, ben sapendo che non hanno mai nulla da perdere, e contro i quali non si può agire, perchè tutelati da leggi&giudicanti sempre e solo a loro favore.
    Il paese all’incontrario ancora profondamente dentro il tunnel più oscuro della sua storia.