(red.) Nei giorni prima di venerdì 22 dicembre a Orzinuovi, nel bresciano, si è svolta una doppia operazione a carico di cinque malviventi che avevano rubato prodotti da due supermercati del paese. La segnalazione più grave riguarda quattro rumeni, tutti di 20 anni e di cui due già noti alle forze dell’ordine per altri precedenti, beccati a rubare alcolici e formaggi dall’Eurospin. Sul posto erano di pattuglia i carabinieri locali che si sono insospettiti nel notare i vestiti che indossavano due dei malviventi appena usciti e diretti alla loro auto nel parcheggio.

Perquisiti, si è scoperto che avevano indossato tute da sub sotto le quali avevano nascosto la merce depredata dagli scaffali e riuscendo a fuggire dal sistema antitaccheggio piazzato alle casse. Poi sono usciti dal punto vendita altri due della banda e che hanno cercato di fuggire alla vista dei militari. Ma un’altra pattuglia di assistenza giunta sul posto li ha bloccati. Per tutti i quattro, trovati con quattro bottiglie di rum e pezzi di formaggio per un valore totale di centinaia di euro, è scattato l’arresto per furto aggravato in concorso.

La seconda operazione, invece, è stata condotta giovedì 21 e ha coinvolto una donna di 50 anni, anche lei di origine rumena. Dopo aver riempito la borsetta di prodotti alimentari e alcolici stava per uscire da un altro supermercato del paese, ma è stata intercettata dall’allarme per la presenza dei dispositivi antitaccheggio sulla merce. Sul posto è intervenuta la Polizia locale che ha denunciato la donna a piede libero, tra l’altro con precedenti proprio per furti simili a quello compiuto.

Comments

comments

1 COMMENTO

  1. I soliti parassiti sanno che non hanno mai nulla da perdere, e contro i quali non si può agire, perchè tutelati da leggi&giudicanti sempre e solo a loro favore. L’arresto, quando raramente avviene, significa solo un tempo ridicolo di reclusione.
    Il paese all’incontrario ancora profondamente dentro il tunnel più oscuro della sua storia.