Presentato il calendario: ricavato all'Unicef

(red.) Giovedì 21 dicembre in via Botticelli a Brescia, sede della questura, è stato il momento della presentazione del bilancio di fine anno anche da parte della Polizia di Stato. Il questore Vincenzo Ciarambino l’ha definito “positivo per ordine pubblico, sicurezza e inchieste sul terrorismo”. Infatti, come è stato sottolineato, in generale negli ultimi due anni i reati predatori sono calati del 6%.

In questo ampio quadro, si sono ridotti di un quinto i furti negli appartamenti. Ma c’è un dato che va in contro tendenza e riguarda le truffe ai danni degli anziani. Questi episodi, infatti, sono invece aumentati tanto da far dire al questore che tra le priorità ci saranno la tutela dei soggetti più deboli, a partire proprio dagli anziani. Quindi, convincerli a denunciare casi in cui sono coinvolti e che spesso non fanno per vergogna.

Comments

comments

1 COMMENTO

  1. I reati calano, soprattutto i furti negli appartamenti e ben di un quinto in due anni.
    Il dato non può essere assunto dagli imprenditori della paura perché crollerebbero tutti i loro teoremi.

    Aumentano invece le truffe agli anziani, é successo anche a mia suocera, 87 anni. Mi ha detto: “ erano così gentili, parlavano bene l’italiano, erano bianchi, si vedeva che non erano stranieri, di quelli ho paura, quindi mi sono fidata….”.
    Ai truffatori degli anziani la diffusa paura degli stranieri facilita il lavoro.