di Sandra Perini
Nonostante le temperature rigide e la carenza di luce, la tavola di dicembre è ricca di colori e profumi. Spezie e frutta colorata regalano essenze inebrianti e necessarie per la nostra salute fisica ed emozionale:

Cannella, una spezia calda e ricca di note magiche che proviene dall’isola di Ceylon. I bastoncini sono ideali per preparare gli infusi alla cannella mentre l’olio essenziale è un afrodisiaco e un antibiotico naturale.
Simbolo della rinascita e del Fuoco: diffuso nell’ambiente dona la capacità di reagire nei momenti difficili della vita.
Chiodi di garofano: crescono in diversi paesi tropicali. Contengono flavonoidi, tannini, triterpeni e composti volatili tra cui l’eugenolo, componente base dell’olio essenziale e responsabile del suo potere analgesico e antiossidante. Diffuso nell’ambiente è utile per risvegliare i sensi addormentati. Simbolo della luce che guida sul cammino della propria vita, aiuta a ritrovare la via della guarigione.
Vaniglia: I baccelli della vaniglia sono fra le spezie più gradevoli e aromatiche, ha un effetto rilassante e rasserenante. Questa spezia proviene dall’America centrale e dall’India. In aromaterapia la sua azione si esplica soprattutto sul piano olfattivo: l’olio essenziale sostiene gli animi desolati e bandisce il senso di frustrazione. Riconduce ai momenti dolci dell’infanzia e ai piaceri della vita.
Arancio: frutto invernale ricco di elementi nutritivi e antiossidanti. L’olio essenziale di simboleggia la gioia, il desiderio di sorridere. Diffuso nell’ambiente aiuta a cacciare la malinconia, riscalda gli animi infreddoliti e dona il benvenuto agli ospiti.

Per favorire un ambiente caldo e accogliente ecco una miscela da diffondere:
Olio essenziale di arancio amaro 10 gocce, olio essenziale di Vaniglia 3 gocce, olio essenziale di Cannella corteccia 1 goccia. Utilizzare 4-5 gocce della miscela negli appositi diffusori. 

Sandra Perini, naturopata, aromaterapeuta e psicoterapeuta, lavora a Brescia. Visita il suo sito e segui le sue conferenze. 

La Naturopatia è un insieme di discipline olistiche complementari che si occupano dello stato di salute della persona attraverso una valutazione energetica e funzionale. Essa attiva la forza di autoguarigione insita nella persona e la sua capacità di autoregolazione utilizzando metodiche e rimedi naturali. Opera nell’ambito della prevenzione attraverso la disintossicazione a livello fisico ed emotivo, mentale ed energetico. Non si sostituisce ad un parere medico, anzi, in molti casi, il Naturopata collabora con il medico promuovendo anche il percorso di consapevolezza della persona. 

Ecco altri approfondimenti da leggere: 

Zenzero: le sei proprietà ‘magiche’ della radice 

Ipertensione? La lavanda ti può dare una mano

Melograno: frutto di stagione con bonus vitaminico

Smog e Pm10: tre ingredienti per difendersi

Aromaterapia contro i malanni dell’autunno

Comments

comments

1 COMMENTO