(red.) La 15^ edizione del Festival della canzone umoristica d’autore Dallo Sciamano allo Showman volge al termine dopo cinque mesi di grande spettacolo e di artisti istrionici, divertenti, profondi, sempre generosi.
Come generosa è l’ultima data in calendario, il personale regalo di Natale che lo Shomano fa al suo pubblico: il 22 dicembre alle 21.00 sul palco del Teatro San Giovanni Bosco di Edolo il grande Vittorio De Scalzi dei New Trolls, accompagnato dai talentuosi Gnu Quartet, proporrà per intero Concerto Grosso, il capolavoro dei New Trolls del 1971. Un modo per celebrare un’ultima volta l’autore Sergio Bardotti, cui la 15^ edizione del festival è stata dedicata e che Concerto Grosso lo produsse per intero, ma anche per dire addio alla maniera dello Shomano a chi ideò e scrisse le musiche di quel disco: l’immenso Luis Bacalov, mancato solo poche settimane fa.

Il 2017 segna i 50 anni di onorata carriera per uno dei compositori, autori e cantanti italiani che sulla sua continua ricerca, sperimentazione e curiosità musicale ha modellato e costruito il suo straordinario talento. Vittorio De Scalzi è un musicista dalla doppia anima: da quella ribelle e contestatrice, che lo ha reso fondatore e leader negli anni sessanta della band di rock progressivo italiano dei New Trolls, a quella del cantautore intimista che ha scritto autentiche poesie musicali per alcuni dei più noti cantanti italiani.

GnuQuartet, quartetto dal suono originale ed eclettico, è una formazione di musicisti di altissimo livello, amanti della musica senza preconcetti, spinti da una costante ricerca musicale accompagnata dal virtuosismo della musica colta e con il coinvolgimento della musica moderna.

Comments

comments