(red.) Dal palco dei The Giornalisti a Gallipoli allo stadio Euganeo di Padova per le Nazionali di rugby “Italia – Sud Africa”, per poi approdare in Provincia di Brescia al PiroKa di Toscolano Maderno. Questo il percorso dell’L’isola dei giocattoli difettosi, il nuovo disco del cantautore lucchese Andrea Brunini, da poche settimane disponibile in tutti gli store digitali.

Il lavoro segue il progetto precedente, “Vietato calpestare i sogni”, uscito a dicembre 2015. Stavolta non c’è un filone musicale ben definito ma Andrea attraversa molti stili, con sperimentazioni che prendono spunti anche dal punk-rock o dal rap, anche se come sempre la massima importanza è data alle parole, portando l’attenzione sulla storia che sta alla base dell’album, legando ogni brano quasi fosse un telefilm a puntate.

Nel disco Andrea Brunini inserisce volutamente alcuni richiami a libri o film: per esempio, nel brano “Follia” c’è un rimando ad “Alice nel Paese delle meraviglie”, mentre “L’isola dei giocattoli difettosi” riprende “The Perks of Being a Wallflower”. 

L’artista lucchese è adesso attivo nel tour invernale di promozione del disco, sia unplugged sia accompagnato dalla sua band, con già diverse presentazioni in programma in Toscana e nel nord Italia. In particolare, mercoledì 20 dicembre sarà al PiroKa di Toscolano Maderno.
https://www.facebook.com/events/153454355262405/

Comments

comments