(red.) Quello tra sabato 16 e domenica 17 dicembre è stato un fine settimana di intensi controlli straordinari da parte dei carabinieri della compagnia di Brescia tra le zone più strategiche, frequentate e sensibili della città. In un negozio di parrucchiere in viale della Stazione gli addetti delle forze dell’ordine che sono specializzati nelle attività sul lavoro hanno emesso sanzioni per 6.550 euro.

Multa anche per un centro massaggi nella stessa zona, pari a 1.550 euro, perché erano state installate le telecamere senza considerare la privacy dei dipendenti e dei clienti. Nella serata di sabato, invece, la dipendente di un bar in via Trieste è stata denunciata e il proprietario multato con 333 euro dopo aver beccato il servizio di consegna di superalcolici al bancone ad alcuni 15enni, quindi non maggiorenni. Altri controlli hanno riguardato piazza Arnaldo e Tebaldo Brusato.

Nella seconda, già nel mirino per altri episodi precedenti, due ragazzini sono stati segnalati alla prefettura di Brescia perché assuntori di sostanze stupefacenti dopo essere stati trovati con hashish. Con la Polizia locale sono arrivate anche delle multe per consumo di alcolici in strada, vietato dal regolamento urbano. I militari dell’Arma sono stati impegnati anche nei controlli stradali, fermando tre stranieri senza documenti e da identificare e un automobilista multato perché beccato alla guida con il cellulare.

Comments

comments