(red.) Nella giornata di mercoledì 13 dicembre gli agenti del commissariato di Polizia di Desenzano del Garda hanno raggiunto un’abitazione ai Cinque Continenti di Castiglione delle Stiviere, nel mantovano, per arrestare un 22enne algerino, ma di nazionalità italiana. A giugno il giovane era stato autore di un furto e di violenze ai danni di una signora di 89 anni in via Rambotti a Desenzano, nel bresciano. Il ragazzo in qualche modo era salito fino al balcone basso dell’abitazione dell’anziana, arrivando all’appartamento e riuscendo ad entrare.

Qui ha spinto a terra la padrona di casa, l’ha minacciata di morte e le ha strappato gli anelli dalle dita, per poi arraffare altri gioielli e denaro in giro per le stanze. Quindi, era fuggito pensando di far perdere le proprie tracce. Invece, l’anziana, poi portata in ospedale per essere medicata, aveva chiesto aiuto ai familiari che avevano allertato le forze dell’ordine. A quel punto sono iniziate le indagini, partendo da un sopralluogo sul posto e dalle testimonianze di chi ha assistito, ma soprattutto da parte della vittima che ha avuto il coraggio di denunciare.

Un aiuto è arrivato anche dalle immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza attive nella città gardesana. Quando tutti i tasselli sono stati messi al loro posto, gli agenti erano certi di andare a colpo sicuro e hanno raggiunto il malvivente nella sua casa, poi trasferito in carcere. Il giovane era già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio e la persona.

Comments

comments