(red.) Nella serata di martedì 5 dicembre gli agenti della Polizia locale di Brescia hanno condotto un servizio contro lo spaccio di sostanze stupefacenti e portando all’arresto di un 39enne marocchino. Tutto è successo nel momento in cui una pattuglia di zona ha visto l’individuo entrare e uscire da un locale di via Milano, noto per essere frequentato soprattutto da spacciatori.

Quindi lo hanno fermato e identificato, scoprendo che l’uomo, residente nelle vicinanze, era già finito in manette perché sorpreso con diverse quantità di cocaina. Come da prassi, è scattata la perquisizione della casa del nordafricano. Qui, in una giacca appesa in un armadio c’era un mattone di hashish da 32 grammi e 1.400 euro in contanti ritenuti provento dell’attività di spaccio.

Nel bagno, invece, nascosto sotto il tappo di una bomboletta di spray, c’era un sasso di cocaina di 7 grammi. Di fronte all’evidenza, l’uomo è stato condotto in caserma per tutte le formalità legate all’arresto. E durante il viaggio è stato beccato mentre cercava di abbandonare sotto il sedile un fazzoletto. Dentro c’erano altre dodici dosi di cocaina da 2,5 grammi. L’autorità giudiziaria prenderà i provvedimenti del caso.

Comments

comments