(red.) Nei giorni precedenti a giovedì 30 novembre i carabinieri e gli agenti della Polizia locale di Calvisano hanno scoperto un campionario di reati, tutti sulla stessa persona. Le forze dell’ordine, come stanno facendo da tempo, hanno controllato 19 appartamenti nel paese bresciano per verificare la posizione degli inquilini. L’obiettivo è quello di analizzare le condizioni igienico sanitarie delle stanze e così hanno identificato anche 57 residenti. E uno di loro è finito nei guai.

Si tratta di un 25enne marocchino già condannato per spaccio di droga. A marzo, dopo aver terminato di scontare la pena, avrebbe dovuto lasciare l’Italia per un decreto di espulsione collegato proprio a quella condanna. Invece, non solo risultava clandestino, ma aveva anche occupato una delle case popolari messe a disposizione dal Comune. Il giovane è stato quindi bloccato e, visto che non aveva rispettato l’istanza di espulsione, è stato portato all’aeroporto di Malpensa direttamente dalle forze dell’ordine per un volo di sola andata verso il Marocco.

Comments

comments