(red.) Il pronunciamento della Cassazione che obbliga i genitori, o chi per loro, a ritirare i propri figli al termine delle lezioni a scuola fino ai 14 anni, ma che non ha ancora avuto una legge definitiva a livello nazionale, fa discutere anche a Brescia. Tanto che sabato mattina 11 novembre, come riporta il Giornale di Brescia, ci sarà un presidio di protesta dei genitori davanti all’istituto comprensivo Nord 1 riferito all’istituto “Lana-Fermi”.

Il sit-in arriva dopo che giovedì gli stessi genitori e la preside Ersilia Conte hanno avuto un incontro proprio su questo tema. Ma è stata più una diatriba accesa, che un confronto, tanto da arrivare alla protesta. La scuola, infatti, ha adottato da subito la nuova direttiva e propone di sfruttare alcune risorse in cassa per consentire agli studenti di restare a scuola fino alle 15. Ma le esigenze degli studenti e dei genitori sono anche altre. Ecco, quindi, la mobilitazione.

Comments

comments