(red.) Un ragazzo di 31 anni è finito nei guai in centro a Brescia dopo essere stato colto in flagrante mentre cercava di rubare all’interno dell’ufficio del centro di assistenza fiscale della Coldiretti in via Cefalonia. Il giovane, nelle ore precedenti a venerdì 10 novembre, è stato notato mentre sradicava un tombino in ghisa dalla strada per poi lanciarlo contro la vetrata d’ingresso principale sfondandola. Nel momento in cui stava poi entrando nei locali è stato visto da alcuni cittadini presenti sul posto che hanno immediatamente allertato il 112 per chiedere l’intervento delle forze dell’ordine.

Sul posto sono arrivati i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia cittadina. Il 31enne, alla vista dei militari, ha cercato di scappare a piedi verso la vicina via Corfù, ma qui è stato bloccato. Ha poi tentato di fuggire alla presa delle forze dell’ordine spingendole più volte, ma per lui sono scattate le manette con doppia accusa: tentato furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. E’ stato processato con rito per direttissima al termine del quale si è visto dare i domiciliari.

Comments

comments