(red.) Nonostante fosse in pensione da un anno esatto, l’ex carabiniere della compagnia di Verolanuova Dario Gandolfi, di 58 anni, non ci ha pensato troppo prima di prestare assistenza a una persona rimasta incosciente. E’ quanto accaduto a metà mattina di mercoledì 8 novembre tra i campi di Barbariga, nel bresciano. E’ lo stesso ex militare a raccontare le sue gesta. Ha rivelato che intorno alle 11, a bordo della sua auto, stava percorrendo la provinciale Quinzanese in direzione proprio di Quinzano.

Poi sarebbe stato attirato da qualcosa di rosso all’interno di un campo vicino e ha quindi deciso di tornare indietro e di accostare per verificare cosa fosse. Avvicinandosi a quel punto, ha scoperto che si trattava di un uomo di 61 anni, residente da tempo a Castegnato, privo di conoscenza e disteso a terra. E’ appassionato di ricerca dei funghi e anche quella mattina aveva deciso di raggiungere la Bassa per praticare la sua attività.

Nel momento in cui il carabiniere in pensione l’ha visto in quello stato, ha allertato i soccorsi al 112 e poi avviato il massaggio cardiaco per diversi minuti fino a quando lo sfortunato 61enne si è ripreso. In seguito sono intervenute le ambulanze che hanno trasportato l’uomo all’ospedale di Manerbio. Nella stessa giornata ha poi contattato l’ex militare per ringraziarlo di avergli salvato la vita.

Comments

comments