(red.) Un appuntamento ormai annuale per la casa editrice di Lodi Arpeggio Libero, essere presenti alla Microeditoria di Chiari (BS) che quest’anno si svolgerà dal 10 al 12 novembre. La casa editrice, sarà infatti tra i protagonisti dell’edizione 2017, nella quale sarà presente anche il nuovo lavoro della scrittrice friulana Anna Piazza Microcosmi, che esce a cinque anni di distanza dal suo esordio letterario, Liberami, pubblicato sempre da Arpeggio Libero.

Nel nuovo lavoro di Anna Piazza la protagonista è Chiara, una giovane donna, innamorata della vita, della sua quotidianità lenta, del susseguirsi delle sue giornate e di Davide, suo marito. Una coppia come tante, in un luogo come tanti, finché la loro candida routine non viene interrotta dalla malattia di Davide che lo risucchia in un vortice di medici, farmaci e lunghissime attese. Un’opera nella quale la malattia fa incontrare la vita e la morte, la gioia e la sofferenza, in un carosello fatto non solo di dolore, ma anche di grande speranza. La storia prende libero spunto dalla vicenda personale dell’autrice che descrive luoghi e situazioni reali, un viaggio toccante nella malattia e nella vita. «La vita è preziosa anche quando viene immersa nel dolore – dice Anna Piazza – anche quando tutto attorno diventa relativo, il tempo compreso. Ma quando sai di non averne più, allora inizi a consumare quel poco che ti rimane con priorità diverse.»

Microcosmi, pubblicato dalla lodigiana Arpeggio Libero, sarà disponibile sul sito della casa editrice e nelle migliori librerie in concomitanza con il lancio, previsto in occasione della fiera della Microeditoria di Chiari.

Anna Piazza, nata nel 1985, vive e lavora a Udine, è titolare dell’agenzia di comunicazione Iperbole. Laureata in Lettere all’Università di Udine, ha frequentato diversi corsi in giornalismo freelance e scrittura per la tv e il cinema all’estero. Ha lavorato come ufficio stampa e organizzazione di eventi culturali per diverse realtà di associazionismo in Friuli Venezia Giulia, ha collaborato come cronista locale per il quotidiano di Udine Messaggero Veneto, ha partecipato alla scrittura di diversi soggetti per documentari facenti capo a produzioni friulane. Il suo esordio letterario, Liberami, è stato pubblicato da Arpeggio Libero (Lodi) nel 2012: presentato al Salone del Libro di Torino dello stesso anno, ha riscosso un discreto successo di pubblico. Vive e lavora a Udine.

Comments

comments