(red.) E’ mistero all’ospedale Civile di Brescia dove mercoledì 8 novembre è morto un ragazzo di 22 anni, studente universitario bresciano. Secondo quanto scrive Bresciaoggi che ne dà notizia, si sospetta che il giovane possa essere deceduto per una forma di meningite fulminante. Il 22enne era stato portato al pronto soccorso del Civile 24 ore prima, martedì pomeriggio, per quello che sembrava un attacco influenzale. Ma presentava anche uno stato febbrile molto alto e aveva mal di testa e di schiena.

Sintomi che hanno indotto i medici a ricoverare il ragazzo e a tenerlo in cura. Ma a distanza di un giorno è poi sopraggiunta la morte. Una situazione che ha sollecitato la struttura ospedaliera a contattare tutti quanti – familiari, amici e studenti – che nelle ore precedenti erano stati con il ragazzo. Per loro è scattata la profilassi a base di antibiotici che andrà avanti fino a quando non si sarà scoperto se si è trattata realmente di meningite ed eventualmente di quale ceppo.

Dall’Agenzia di Tutela della Salute di Brescia che ha disposto il trattamento in massa precisano che non si tratta di alcuna epidemia e che le cure scattate già mercoledì sera sono impiegate come precauzione. Nel momento in cui si definirà il tipo di patologia che ha colpito e ucciso il 22enne, si deciderà se continuare, interrompere o addirittura allargare la profilassi.

Comments

comments