(red.) Oltre ai 350 mila euro ai diversi Comuni bresciani per i servizi di Protezione civile, dalla Regione Lombardia sono in arrivo più di 2 milioni per le comunità montane e un altro 1,6 milioni per il collettore di Anfo-Ponte Caffaro, in Valsabbia. A proposito degli enti montani, nella delibera di giunta del Pirellone presentata martedì 7 novembre, c’è spazio per oltre 319 mila euro per il Parco Alto Garda, altri 435 mila per la Comunità montana della Valsabbia, 439 mila per la Valtrompia, 749 mila per la Valcamonica e 247 mila per il Sebino.

Per quanto riguarda l’opera attesa per le acque del lago d’Idro, invece, l’1,6 milioni finanziati dal Pirellone saranno integrati con la stessa cifra dall’Ato per realizzare il collettore, previsto entro il 2020. L’attuale depuratore di Ponte Caffaro, invece, sarà dismesso. Sempre in Valsabbia e sul lago d’Idro si sta lavorando all’allestimento di una pista ciclabile di cui la Comunità montana ha già affidato il progetto.

Comments

comments