(red.) Le provano in tutti i modi hacker e truffatori telematici per sottrarre dati sensibili o attivare servizi a pagamento non voluti tramite messaggi che destano allarme nei meno accorti. Uno dei metodi più utilizzati è quello d’inviare un messaggio via email o messaggeria istantanea con il quale si paventa la perdita di tutti i propri contenuti Whatsapp, tra cui media come immagini e video se non si rinnova l’account entro 24 ore al modico costo di 0,99 euro all’anno.

Nulla di più falso: non solo l’app Whatsapp continua ad essere gratuita ma, peraltro, i suoi sviluppatori non utilizzano mai questi canali per comunicare le richieste di aggiornamento che sono disponibili sui vari portali o market online. Lla Polizia di Stato tramite un post pubblicato su “Commissariato di PS On Line – Italia” rinnova l’invito a prestare attenzione ad uno dei messaggi che ci può pervenire e che, per l’appunto, riguarda Whatsapp, ed in particolare un fantomatico annuncio dal seguente testo in italiano con punteggiatura e testo che lasciano a desiderare: “Gentile Cliente, Attenzione! Il tuo account WhatsApp Messenger è scaduto. Per evitare questo, si prega di rinnovare il tuo account. Il tasso di sottoscrizione è di 0,99 Euro all’anno. rinnovare il più presto possibile, per evitare la perdita di tutti i media (immagini,video,storico). abbonamento. Cordiali saluti, Whatsapp S.p.A. © 2017 ǀ P.IVA 00897254966”. Questo il testo dell’allerta della Polizia Postale: WHATSAPP.C’è ancora chi prova con questa truffa.”. Il modo migliore per difendersi, ricorda ancora una volta Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è quello di non rispondere mai a questi messaggi palesemente strani e quindi di non cliccare sui link cui solitamente conducono o rispondere alle richieste di dati personali o bancari. 

Comments

comments