(red.) La Polizia di Stato di Brescia ha tratto in arresto, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP di Brescia Alessandra Sabatucci su richiesta del P.M. Roberta Panico, un tunisino di 37 anni ritenuto responsabile di uno scippo e una rapine commessi a Brescia, tra la fine del mese di maggio e il mese di luglio.
La vittima prescelta dello scippo è stata infatti un’anziana signora che camminava in vicolo delle Dimesse, in città, con l’aiuto di una stampella, episodio per il quale è stata riconosciuta dal GIP l’aggravante della minorata difesa. Al tunisino è stata contestata anche una rapina ai danni di un uomo settantenne a bordo della propria auto nel parcheggio di via XX settembre.

L’uomo ha scelto quindi vittime anziane allo scopo di potersi avvantaggiare delle minori capacità difensive: in entrambi gli episodi sono state rubate delle catenine d’oro.
Sono in corso approfondimenti, poichè il magrebino è sospettato di essere l’autore di altre rapine nelle quali le vittime risultano essere invece di giovanissima età.
L’uomo è stato individuato grazie alla profonda conoscenza del territorio e del tessuto criminale cittadino che ha consentito ai poliziotti di individuarlo con certezza in base alle descrizioni e ai precedenti specifici. Questi ultimi, opportunamente valutati dall’Autorità Giudiziaria insieme ai nuovi episodi commessi, hanno portato infine l’uomo in carcere.

Comments

comments

2 Commenti