(red.) Nei giorni precedenti a sabato 4 novembre i carabinieri di Vobarno hanno scoperto e sequestrato a Lonato del Garda, nel bresciano, 35 chili di capsule di papavero da oppio all’interno di un negozio indiano di articoli etnici. In più, durante la stessa operazione e con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti sono stati arrestati tre cittadini asiatici di 27, 34 e 44 anni e tutti residenti nel bresciano.

Il blitz da parte delle forze dell’ordine è scattato durante un normale servizio di controllo e notando un corriere che stava scaricando del materiale proprio verso l’attività commerciale indiana. Quando i militari si sono avvicinati chiedendo cosa ci fosse in quelle scatole, hanno notato un atteggiamento di fastidio e agitazione. Quindi sono entrati in azione scoprendo il carico stupefacente.

Sul posto c’erano i due gestori del negozio che si erano fatti inviare da un connazionale centinaia di buste contenenti le capsule tra l’interno del furgone e altre sotto alcune cassette di plastica. Si tratta di prodotti che, tritati, vengono poi fumati provocando una reazione simile a quella dell’oppio. I tre arrestati sono stati portati nel carcere di Canton Mombello a Brescia in attesa della decisione dell’autorità giudiziaria.

Comments

comments

1 COMMENTO