(red.) L’arresto dell’imprenditore di Montichiari Angelo Scaroni per la gestione dei migranti resta ancora fisso nella memoria. E intanto in diversi paesi bresciani, ispirandosi proprio a questo fatto, hanno deciso di attivare le polizie locali per compiere una serie di controlli tra gli stabili dove si è sicuri che siano ospiti i richiedenti asilo. In realtà a Gottolengo e Gambara l’operazione era già stata pianificata prima della vicenda Scaroni e sono arrivati alcuni risultati interessanti.

Incrociando i dati tra le iscrizioni e i flussi di stranieri giunti, sono stati scoperti tre migranti senza permesso di soggiorno e uno clandestino. Quest’ultimo sarà direttamente accompagnato alla frontiera per essere espulso. La misura si pone come misura di contrasto ai subaffitti illegali, sovraffollamento e strutture degradate.

Comments

comments