(red.) Dalle poche ore precedenti a martedì 31 ottobre sul ponte lungo la strada provinciale 19 a San Vigilio di Concesio, nel bresciano, non possono più transitare i mezzi eccezionali oltre le 42 tonnellate di peso, mentre per tutti i veicoli il limite di velocità è di 50 km orari. La mente corre a quanto avvenuto venerdì 27 ottobre quando un cittadino, all’alba, aveva segnalato un presunto abbassamento del viadotto di qualche centimetro.

Tanto che sul posto erano arrivati i tecnici della Provincia con i vigili del fuoco chiudendo per un’ora la circolazione sul tratto di strada. Poi l’avevano riaperta, ma limitando il transito ai mezzi pesanti. Una situazione caotica che aveva messo a dura prova la pazienza degli automobilisti della media e bassa Valtrompia. In realtà, la nuova ordinanza della Provincia sul territorio di Concesio non sarebbe legata ai fatti di venerdì, ma già prevista da tempo.

Infatti, come ha sottolineato il consigliere provinciale delegato alle Strade Antonio Bazzani, il progettista dell’opera Francesco Vento ai primi di ottobre aveva presentato al Broletto la richiesta. Come dire, tutto secondo programma in attesa di mettere mano nel 2018 alla costruzione del nuovo ponte in sostituzione di quello presente. Ma di certo è facile immaginare che la nuova ordinanza sia stata accelerata da quanto accaduto venerdì.

Comments

comments