Foto da Vallesabbianews.it

(red.) Un atto vandalico o un deliberato attacco a un’istituzione come quella dell’Arma dei carabinieri? Se lo chiedono in tanti a Sabbio Chiese, nel bresciano, dove probabilmente mercoledì notte 25 ottobre qualcuno ha preso a mazzate la lapide dedicata ai militari e piazzata sulla rotonda all’incrocio tra la provinciale 79 e la 4. Giovedì mattina un rappresentante dell’Associazione Nazionale dei Carabinieri ha notato i danni alla scultura realizzata da Daniela Seminara del Politecnico di Milano e di cui dà notizia Vallesabbianews.it.

La segnalazione ha poi raggiunto gli agenti della polizia locale e i carabinieri che sono arrivati sul posto per verificare le conseguenze dell’atto. Tra l’altro, la lapide si trova in una zona molto frequentata da chi si muove tra Valtrompia, Valsabbia, il lago di Garda, Idro e il Trentino. E’ probabile che l’autore del gesto abbia sfruttato le ore notturne e quando transitavano meno auto per poi darsi all’azione.

Ora le forze dell’ordine analizzeranno le immagini riprese dalle telecamere presenti nei dintorni per identificare chi ha voluto colpire non solo una scultura, ma l’intera istituzione dei carabinieri. I pezzi dell’opera sono alla base di un pilastro e con tanto di bandiera tricolore: installazione dedicata ai carabinieri caduti.

Comments

comments