Foto da Bresciaoggi

(red.) Grave incidente stradale con quattro mezzi coinvolti, tre feriti di cui due tenuti in osservazione – non in pericolo di vita – e la carreggiata rimasta chiusa al traffico per oltre quattro ore, obbligando i mezzi a raggiungere le vie alternative. Sono gli ingredienti del sinistro avvenuto nel tardo pomeriggio di mercoledì 25 ottobre poco prima delle 18 sulla tangenziale 45 bis Gardesana a Prevalle, nel bresciano. Tutto sarebbe partito da un furgone corriere di Bartolini in direzione di Brescia e che ha iniziato a sbandare dopo una galleria, nei pressi di una curva vicino alla Gavardina.

Forse lo scoppio di uno pneumatico ha portato il mezzo pesante ad essere ingovernabile, quindi è stato tamponato da un altro corriere. Di conseguenza, il primo mezzo è poi finito sull’altra corsia nel momento in cui verso Salò stavano transitando una Citroen C3 e un’Opel Zafira. L’intera situazione è rimasta cristallizzata, con la strada chiusa in attesa dei soccorsi. Sul posto sono arrivate le ambulanze da Mazzano e Nuvolento, oltre all’automedica, l’elicottero da Bergamo, due squadre dei vigili del fuoco e le pattuglie della polizia stradale. Sull’asfalto era evidente uno dei corrieri ribaltato su un fianco, un altro fermo sulla corsia opposta e le due utilitarie danneggiate.

Gli operatori antincendio si sono occupati di estrarre i feriti dalle lamiere per poi dare assistenza ai tecnici dell’Anas nella pulizia della carreggiata. Tra i feriti, una 44enne che guidava la C3 e il conducente del Bartolini che ha tamponato l’altro mezzo pesante. Per entrambi è scattato il trasferimento in ospedale, così come per un’altra donna portata all’ospedale Civile di Brescia in prognosi riservata e l’altro autotrasportatore trasferito in elicottero al Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Un altro è finito in Poliambulanza, mentre l’autista dell’Opel Zafira, un 25enne, è rimasto illeso. Il tratto di strada è stato riaperto alla circolazione solo dopo le 22.

Comments

comments