(red.) Nella giornata di lunedì 23 ottobre il tribunale di Brescia ha convalidato l’arresto e la detenzione in carcere per il 28enne dominicano che venerdì 20 notte aveva esploso un colpo di pistola contro un 33enne magrebino in piazza Duomo a Desenzano, nel bresciano. Gli ultimi sviluppi da parte del commissariato di polizia che si sta occupando della vicenda hanno coinvolto anche la fidanzata cubana del 28enne.

Quest’ultima aveva ospitato proprio il compagno dopo la fuga di venerdì notte in seguito alla lite nel cuore della località gardesana. Per lei sono quindi scattati gli arresti domiciliari e insieme al fidanzato sono stati interrogati dagli inquirenti nelle ore successive ai fatti. Per fortuna, nessun pericolo per il 33enne nordafricano che era stato soccorso con una ferita a una gamba a causa di quella sparatoria.

Gli investigatori stanno ancora indagando, appurato comunque che si sia trattata di una banale lite e aggravata dall’uso di droga da parte di uno dei due. Infatti, nell’appartamento del 28enne è stata trovata della cocaina. Si cerca di capire da dove provenga e su quale mercato sarebbe stata destinata.

Comments

comments