(red.) Un altro passo verso l’apertura dei cantieri per il raccordo autostradale della Valtrompia, nel bresciano. L’ultimo è arrivato lunedì 23 ottobre dal Tar di Brescia che ha depositato una sentenza con cui ha rigettato il ricorso “inammissibile e irricevibile” di Legambiente e del comitato “Si metrobus. No autostrada”. Al centro dell’istanza presentata dai due c’era la richiesta di disporre una nuova valutazione d’impatto ambientale che hanno sempre ritenuto scaduta.

Al contrario, secondo il tribunale amministrativo non sarebbe necessaria, quindi i lavori potrebbero iniziare. Tuttavia, dal comitato fanno già sapere di voler ricorrere al Consiglio di Stato contro il pronunciamento del Tar. Ora si dovrebbe attendere solo l’esito dallo stesso palazzo Spada, il 14 dicembre, ma sul ricorso presentato da Anas dopo che il tribunale bresciano ha definito legittima la richiesta di danni dell’impresa Ics Salini aggiudicataria dei cantieri e sui costi delle materie prime.

Comments

comments