Foto da Bresciaoggi

(red.) Domenica 22 ottobre la sala conferenze di Ubi Banca in città ha ospitato l’assemblea generale della Federazione autotrasportatori italiani di Brescia. Nelle parole del presidente Sergio Piardi, la categoria chiede investimenti e più certezze sull’aspetto ambientale, sociale, economico e istituzionale. Oltre alle varie richieste dal punto di vista del lavoro su carburante, ammortamenti e cabotaggi, attenzione è stata data anche ad alcune opere viarie con cui migliorare la rete di strade percorse ogni giorno dai camionisti.

In particolare, la categoria definisce paradossali le situazioni di stallo che si sono formate intorno al raccordo autostradale della Valtrompia, la Corda Molle tra Azzano Mella e Travagliato e la situazione dell’aeroporto “Gabriele D’Annunzio” di Montichiari.

Si chiede poi che il personale della Motorizzazione civile di Brescia venga potenziato e che ci sia il database completo dei ponti e viadotti che i trasporti eccezionali non possono percorrere per non provocare problemi sulla stabilità.

Comments

comments